Ricerca e Sviluppo

La Techover S.r.l. ha sviluppato, al proprio interno, una serie di attività, come riconosciuto da perizia del tribunale di Roma del 31-7-2013 per ricerca industriale o ricerca applicata, sviluppo pre-competitivo e ricerca di base, incentrate nella messa a punto di soluzioni fruibili attraverso le innovative tecnologie di tipo mobile, questo percorso strategico iniziato nel 2011 segue l’attuale trend volto a massimizzare l’integrazione tra dispositivi mobili e software applicativo. Un punto rilevante di tale percorso è la realizzazione di innovative applicazioni capaci di innescare nuove ed ampie modalità di contatto e di interazione in numerosi ambiti applicativi.

Techover cred molto nel settore della ricerca e si propone come partner qualificato nella realizzazione di progetti di ricerca o di sviluppo sperimentale all’interno di bandi finanziati, da regioni, ministeri o dalla comunità europea “Horizon 2020”.

Il percorso dell’azienda è incentrato su:
– ricerca industriale o ricerca applicata: attività mirate all’acquisizione di nuove conoscenze finalizzate alla messa a punto di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi, ovvero al notevole miglioramento di prodotti e processi produttivi esistenti. In altre parole sono tutte quelle attività finalizzate ad uno specifico prodotto o processo produttivo: la ricerca industriale consiste nell’assieme di studi, esperimenti, indagini e ricerche che si riferiscono direttamente alla possibilità ed utilità di realizzare uno specifico progetto. Ad esempio, tale attività potrebbe consistere nella ideazione estetica e funzionale di un nuovo prodotto, utilizzando il patrimonio di conoscenze di progettisti e tecnici;
– sviluppo precompetitivo: attività finalizzate alla concretizzazione delle conoscenze acquisite nell’ambito della ricerca industriale, mediante fasi di progettazione e realizzazione di progetti pilota e dimostrativi, prototipi allo scopo di mettere a punto nuovi prodotti e/o processi, ovvero di apportare modifiche sostanziali a prodotti, linee di produzione e processi produttivi per ottenere sensibili miglioramenti rispetto alle tecnologie esistenti;

I progetti che hanno visto e che vedono protagonista techover nel corso degli ultimi due anni nel settore della ricerca e dello sviluppo pre-competivio o sperimentale sono:
– Progetto di RSI MedicalMob ritenuto idoneo da FILAS. ll progetto prevede da un lato l’implementazione di tecnologie in ambito medico, ovvero lo sviluppo su tablet della cartella clinica per i medici di base, dall’altro la realizzazione di un software per la gestione delle risorse umane, ricerca, selezione, gestione delle presenze, rapporti di lavoro fino ad arrivare alla fatturazione.
– Progetto dHome ritenuto idoneo da Sviluppo Lazio nell’ambito dei progetti Valore Aggiunto Lazio “Insieme x Vincere” . Il progetto prevedere lo studio, la ricerca e la realizzazione di una soluzione di domotica e teleassistenza per l’Ambient Assisted Living (AAL) per le persone fragili.

Altri progetti di ricerca interna sviluppati ed in corso di sviluppo sono:

“Sviluppo di un’innovativa applicazione mobile nell’ambito della domotica per la gestione di ambienti interni”
Il progetto in questione ha riguardato la messa a punto di una piattaforma tecnologica di comunicazione tra dispositivi hardware e software (lato client e lato mobile) in ambiente Open, “forte innovazione nell’ambito della building automation, per lo più caratterizzato da sistemi proprietari delle varie case produttrici”. La soluzione implementata, sfruttando le capacità di comunicazione di un framework realizzato ad hoc, consente l’utilizzo di sensoristica analogico/digitale standard permettendo agli utilizzatori di aumentare, a parità di costi, il numero dei punti di rilevamento e, parallelamente, diminuire i costi di manutenzione.

Dal punti di vista prestazionale, la soluzione ha puntato a:
– garantire la massima efficienza nella comunicazione tra le componenti del sistema (Sensori, Server Software) all’interno di ciascuna singola Unità di controllo
– consentire la trasmissione delle informazioni tra le Unità di controllo e la Sala di Controllo centrale utilizzando qualsiasi canale di comunicazione disponibile (anche a strettissima banda o addirittura mediante trasmissione asincrona come SMS o messaggi di testo)
– consentire di implementare architetture ad alta affidabilità ridondando le informazioni di ciascuna Unità di controllo su altre Unità di controllo e/o nella Sala Controllo Centrale in modo che, in caso di failure di una Unità, il sistema possa essere automaticamente gestito dalle altre
– consentire l’interazione con le funzionalità di ciascuna Unità di controllo dall’esterno, anche in assenza di IP pubblico.

“Progetto SOS Sicurezza: Studio, sviluppo e sperimentazione di un’innovativa piattaforma web integrata per la vigilanza e la sicurezza nei cantieri stradali e non”

Il progetto SOS Sicurezza ha avuto come obiettivo la realizzazione e la successiva sperimentazione di un’innovativa piattaforma web che, integrando più tecnologie, sia di supporto alla vigilanza ed alla sicurezza nei cantieri stradali e non. L’idea progettuale è stata quella di mettere a punto una soluzione tecnologica che consenta di monitorare, pianificare e coordinare la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili, in maniera interattiva direttamente in ambiente web. Scopo del progetto è quello di garantire ed agevolare la sicurezza nei cantieri in due successive fasi: quella della progettazione e della raccolta dei documenti obbligatori e quella successiva di coordinamento e controllo. Inoltre il progetto si prefigge di rendere intuitivo, immediato ed, al tempo stesso, conforme alle norme ed ai regolamenti in materia, il flusso di informazioni fra i diversi soggetti (committenti, progettisti, imprese, enti di controllo) coinvolti nell’ambito dei cantieri. Questo processo di integrazione è alla base della progressiva qualificazione della sicurezza, sia in termini formali che sostanziali.